Vuoi ricevere un REPORT GRATUITO sui RISCHI che corre la tua azienda nel commercio internazionale e sulle AZIONI CORRETTIVE da intraprendere per migliorare l’export?

Richiedi il CHECK-UP EXPORT COMPLIANCE

REACH, aggiornata la lista delle sostanze chimiche pericolose

21 Luglio 2021

L’Agenzia europea delle sostanze chimiche (ECHA) ha aggiornato l’elenco delle sostanze estremamente preoccupanti (SVHC) incluse nella Candidate List, la lista che nell’ambito del regolamento REACH dell’Unione europea elenca le sostanze utilizzate nei processi industriali e nei beni di consumo ritenute pericolose per la salute umana.

Il nuovo elenco presenta in totale 219 sostanze e tra le nuove aggiunte vi sono sostanze chimiche utilizzate in prodotti di consumo quali cosmetici, articoli profumati, gomma, tessuti, solventi, prodotti in plastica.

L’identificazione di una sostanza classificata SVHC comporta determinati obblighi per gli importatori, i produttori e i fornitori di prodotti che contengono queste sostanze.

Le sostanze inserite nella Candidate List potrebbero essere inserite in futuro nell’elenco delle sostanze per cui è necessario richiedere un’autorizzazione per poter essere utilizzate.

Gli obblighi per le aziende

Gli importatori e i produttori di articoli contenenti una sostanza inclusa nella Candidate List hanno 6 mesi di tempo dalla data della sua inclusione nell’elenco per informare l’ECHA dell’utilizzo di questa sostanza.

Ai sensi del Reg. REACH, inoltre, le aziende sono tenute a comunicare entro 45 giorni ai consumatori, su richiesta, se un articolo fornito contiene una sostanza SVHC sopra la concentrazione dello 0,1% in peso, insieme alle indicazioni per garantire un uso sicuro del prodotto.

Un altro obbligo per i fornitori riguarda la messa a disposizione dei clienti di una scheda di dati di sicurezza (SDS), che devono essere periodicamente aggiornate, allo scopo di fornire agli utilizzatori di sostanze chimiche tutte le informazioni necessarie a tutelare la salute umana e l’ambiente.

Da gennaio 2021 le aziende che immettono sul mercato europeo articoli che contengono sostanze SVHC incluse nella Candidate List devono notificare tali articoli all’ECHA nel database SCIP, per facilitare gli operatori nell’ambito delle misure per la gestione dei rifiuti.

Il Regolamento REACH

Il REACH è un regolamento dell’Unione europea, del 18 dicembre 2006, che riguarda la registrazione, la valutazione, l’autorizzazione e la restrizione delle sostanze chimiche. Si applica in linea di principio a tutte le sostanze chimiche: non solo quelle utilizzate nei processi industriali, ma anche quelle di uso quotidiano, ad esempio i prodotti per la pulizia o le vernici, come pure quelle presenti in articoli quali abiti, cosmetici, giocattoli, mobili ed elettrodomestici. Per tale motivo questo regolamento ha un impatto sulla maggioranza delle aziende presenti nell’UE.

 

Vuoi maggiori informazioni su questo tema?

Scrivici a info@zpcsrl.com oppure compila il form di contatto