Vuoi ricevere un REPORT GRATUITO sui RISCHI che corre la tua azienda nel commercio internazionale e sulle AZIONI CORRETTIVE da intraprendere per migliorare l’export?

Richiedi il CHECK-UP EXPORT COMPLIANCE

Sostanze chimiche, aumentano i controlli per regolamenti REACH e CLP

29 Settembre 2021

Dal 4 ottobre 2021 scatta un rafforzamento delle attività di controllo sulle prescrizioni dei regolamenti REACH e CLP, le normative europee che disciplinano l’uso di sostanze chimiche pericolose nei processi industriali e in numerose categorie di prodotti di consumo.

In particolare, i controlli riguarderanno gli obblighi di registrazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche in ambito REACH, di etichettatura e imballaggio dei prodotti chimici in ambito CLP, anche in coerenza con la classificazione indicata nella scheda di sicurezza da (SDS), il documento che fornisce agli utilizzatori di sostanze chimiche le informazioni necessarie a tutelare la salute umana e l’ambiente.

Per quanto riguarda il Regolamento REACH, l’attività di controllo avverrà a campione per determinati prodotti ritenuti a rischio di contenere sostanze pericolose. Le merci potranno quindi essere sottoposte ad analisi al fine di verificare il rispetto dei limiti previsti dall’allegato XVII del Regolamento REACH. Saranno interessati i seguenti prodotti:

a) Bigiotteria (cadmio, nichel e piombo)
b) Thermos, copriasse da stiro, reticella spargifiamma (amianto)
c) Tessile e borse in pelle/cuoio (coloranti azoici e ammine aromatiche)
d) Calzature in pelle/cuoio (cromo)
e) Cemento (cromo)
f) Deodoranti per ambienti, tavolette per WC (1,4-diclorobenzene)
g) Pneumatici rigenerati (IPA)
h) Leghe per brasature (cadmio)
i) Prodotti con materiale plastico in PVC - manubri bicicletta, guanti da sport, sandali da scoglio, auricolari, frequenzimetri da polso – (ftalati)

Nel contesto del controllo rafforzato in merito alle restrizioni previste dal regolamento REACH, l’operatore economico dovrà eccezionalmente procedere alla richiesta di nulla osta sanitario all’importazione (NOS) diretta all’USMAF-SASN territorialmente competente.

Con riferimento invece al Regolamento CLP, saranno sottoposti a controllo determinati prodotti con attenzione alle informazioni riportate in etichetta e sugli imballaggi, in particolare:

a) Vernici e vernici spray
b) Diluenti per vernici
c) Detergenti (detersivi)
d) Disgorganti
e) Colle e adesivi
f) Bianchetti
g) Prodotti per l’automobile (liquidi antigelo, olii per compressori e turbine, detergenti per auto)

Vuoi maggiori informazioni su questo tema?

Scrivici a info@zpcsrl.com oppure compila il form di contatto