Il rischio d’impresa nella resa Ex Works

Webinar giovedì 29 aprile 2021 h. 10.30. Il termine di resa Ex Works è una delle clausole Incoterms maggiormente utilizzate dalle aziende italiane che operano nel commercio internazionale. Tale pratica, se da un lato limita le obbligazioni del venditore, da un altro lo espone a diversi rischi dovuti al mancato controllo della catena distributiva, quali:

Il caso del ristoratore di Verona listato dagli USA per errore

Un ristoratore di Verona è rimasto vittima di un errore compiuto dagli USA nel gennaio scorso, quando un certo Alessandro Bazzoni è stato inserito nella blacklist del Dipartimento del Tesoro americano con l’accusa di aver violato l’embargo americano verso il Venezuela. Si è trattato in realtà di uno scambio di identità, un errore riconosciuto dall’OFAC

Sanzioni USA, accordo tra l’OFAC e un’azienda italiana

Una società italiana che produce componenti per caldaie a gas è stata recentemente accusata dall’Office of Foreign Assets Control (OFAC) del Dipartimento del Tesoro americano di aver agito in violazione del programma sanzionatorio USA nei confronti dell’Iran.  In particolare, l’OFAC ha contestato alla società di aver riesportato in Iran pressostati ad aria per caldaie a

Brexit: UK posticipa i controlli sulle importazioni dall’UE

Il governo britannico ha posticipato l’introduzione dei processi di controlli sulle importazioni alle frontiere con l’Unione Europea. Viene quindi modificato il calendario definito al termine del periodo transitorio della Brexit (si veda il TRACE n. 18 del 2020), che prevedeva un’introduzione graduale dei controlli doganali scandita in tre fasi, con l’introduzione di controlli completi a

Turchia, valutazioni di rischio all’importazione

La Turchia è un importante partner commerciale per l’Italia in diversi settori, ma allo stesso tempo rappresenta un mercato particolarmente complesso dal punto di vista doganale. Negli ultimi anni le autorità doganali turche hanno inasprito le misure di controllo all’importazione, attraverso l’emissione di barriere tariffarie e non tariffarie. Uno degli ultimi provvedimenti riguarda l’ampliamento della

Effetto Brexit: l’export italiano verso UK diminuisce del 38,3%

Primi effetti negativi della Brexit sull’export Made in Italy. A gennaio 2021 le esportazioni italiane verso il Regno Unito hanno registrato un drastico calo di -38,3% rispetto a gennaio 2020, come riportato dalla nota mensile dell’Istat sull’andamento del commercio estero extra UE. Ancora più netto è la diminuzione delle importazioni italiane da UK, diminuite di

Golden Power e restrizioni: il perimetro di sicurezza nazionale delle attività economiche in Italia

Pubblichiamo un abstract dell’ultimo numero della rubrica Sanctions Risk Analysis (SRA) di ZPC, a cura di Paolo Quercia Il ritorno della competizione tra Stati, la crisi dei processi di globalizzazione e gli effetti della pandemia stanno modificando il contesto geo-politico in cui avvengono i processi di internazionalizzazione delle imprese. Oltre al tema delle sanzioni, dell’export

Brexit: UK non adotta le modifiche al regolamento UE sulla sicurezza chimica

Con l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europa si stanno delineando differenze nei sistemi di conformità e sicurezza dei prodotti tra i due Paesi.  Uno dei primi effetti di disallineamento della Brexit riguarda il regolamento REACH, la normativa che disciplina la fabbricazione e l’uso delle sostanze chimiche in Europa, attraverso un sistema di registrazione, valutazione, autorizzazione

I paesi più a rischio per il commercio internazionale

Le imprese che operano nei mercati internazionali devono prestare sempre più attenzione a tutta una serie di normative, barriere commerciali e misure restrittive su Paesi, soggetti e prodotti. Basti pensare che sono oltre 40.000 i soggetti e le entità inserite nelle blacklist di Stati Uniti, Unione Europea e ONU, mentre sono in vigore un centinaio