Mascherine per bambini, le linee guida della Cina

Il tema degli standard di qualità e sicurezza adottati dalla Cina per la produzione di dispositivi medici e di protezione è al centro dell’attenzione della comunità internazionale.

Mascherine bambini CinaAnalizzando gli alert 2020 del Safety Gate della Commissione Europea – il sistema che consente ai Paesi membri di condividere informazioni sui prodotti non alimentari pericolosi – diversi sono i dispositivi di protezione prevenienti dalla Cina classificati come rischiosi per la salute, tra cui anche mascherine per bambini.

Lo stesso governo cinese nelle scorse settimane ha preso provvedimenti per garantire la conformità dei DPI agli standard di qualità internazionali e di recente ha posto l’attenzione anche sulle mascherine per bambini, pubblicando le linee guida sulle specifiche tecniche che devono rispettare questa tipologia di dispositivi di protezione.

Come si legge nel comunicato dell’Amministrazione statale cinese per la regolamentazione del mercato (SAMR), il documento stabilisce gli standard nazionali raccomandati dal punto di vista della protezione, del comfort, della sicurezza e dell’utilizzo di mascherine per i minori tra i 6 e i 14 anni.

Le specifiche tecniche sono state proposte dal Consiglio nazionale cinese per il settore tessile e abbigliamento e secondo quanto riporta il SAMR intendono rafforzare la supervisione del mercato e fornire garanzie di standard per la produzione di mascherine per bambini.

Le linee guida cinesi possono interessare i fabbricanti europei, che in caso di esportazione di mascherine per bambini devono conformarsi alle indicazioni cinesi, ma nel definire standard di produzione possono anche avere un impatto di maggiore fiducia sugli importatori.

Per quanto riguarda la protezione, la specifica cinese precisa che le mascherine protettive per bambini richiedono un’efficienza di filtraggio del particolato non inferiore al 95% e un effetto protettivo non inferiore al 90%. Le maschere igieniche, invece, richiedono un’efficienza di filtraggio del particolato non inferiore al 90% e un’efficacia di filtraggio batterico non inferiore al 95%.

Dal punto di vista delle prestazioni di comfort, le mascherine devono rispettare parametri di resistenza respiratoria e di ventilazione adeguati alle caratteristiche fisiologiche dei bambini (resistenza non superiore a 45 Pa o 30 Pa in base al tipo di mascherina). È inoltre raccomandato l’utilizzo di cinturini regolabili per garantire il comfort nell’indossare i prodotti.

Tra i diversi aspetti definiti dalle linee guida cinesi in termini di sicurezza, le mascherine per bambini non devono avere elementi appuntiti e cinghie, i materiali di fabbricazione non devono essere riciclati e causare reazioni allergiche, lo strato interno non deve essere stampato o tinto e la stampa esterna non deve sbiadire.

La norma stabilisce inoltre il quantitativo massimo di residuo di sostanze nocive (formaldeide non superiore a 20 mg / kg, ossido di etilene non superiore a 2μg / g), mentre è vietato l’uso di coloranti cancerogeni e sbiancanti fluorescenti. In generale gli indicatori microbiologici devono soddisfare i requisiti dei prodotti per l’igiene usa e getta.

Le specifiche tecniche forniscono anche indicazioni sull’utilizzo delle mascherine da parte dei bambini e sul controllo da parte di genitori e insegnati. Tra le avvertenze, il documento sconsiglia il riutilizzo della maschera dopo il lavaggio e l’uso del prodotto per bambini con difficoltà respiratorie.

Nessun commento

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>